test1

CULTURA & SALUTE

Pin It

La Fondazione ha attivato nel 2011 un progetto strategico pluriennale “Cultura e Salute”, con la creazione di una piattaforma interdisciplinare “Art, Health and Social Change”, partendo dai bisogni delle persone che animano l’ospedale S. Anna.

La mole crescente delle evidenze scientifiche  e le più recenti frontiere della medicina acclarano il ruolo della qualità dell’ambiente, fisico e sociale e  della partecipazione culturale per il ben-essere delle persone, con impatti biologici, sulla prevenzione, promozione della salute e sui percorsi di cura. La Cultura è una risorsa per la Salute riconosciuta in una recente ricerca dell’OMS-Organizzazione Mondiale della Sanità .

Il progetto strategico pluriennale “Cultura e Salute” è stato attivato con la creazione di una inedita piattaforma interdisciplinare “Art, Health and Social Change”  che coinvolge oltre 90 soggetti. Istituzioni culturali e  cognitive si confrontano con medici (epidemiologi, biologi, neuscienziati…), con esperti delle scienze umane e sociali (sociologi, filosofi, antropologi..), di welfare, centri di ricerca (Dors, CCW..) e artisti (oltre 250), su ricerche e pratiche internazionali. Partendo dai bisogni delle persone che animano l’ospedale S. Anna (ricerca link alla news ascolto), con un processo partecipato, la Fondazione ha co-progettato percorsi pilota per l’umanizzazione della cura e dei suoi luoghi, per il benessere di curanti e curati, attraverso i diversi linguaggi, processi e dispositivi delle Arti.

Tra questi, sono un benchmark, già esportati in altri contesti:

1[Il Cantiere dell’Arte], risemantizzazione progressiva di un intero blocco ospedaliero (Via Ventimiglia, 3) concepita con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli. Attraverso tappe progressive, con azioni di pittura  collettiva, l’ospedale ha assunto il volto di un giardino (39 aree), metafora cara a tutte le culture, scelta con il personale.   Con i «Community work» sono stati coinvolti, 2700 «painters» (manager in formazione, membri di club di servizio e studenti in alternanza scuola lavoro) per  8000 giorni/impegno. I materiali sono stati forniti in kind da imprese che hanno coinvolto i propri manager in un vero e proprio cantiere di immaginazione sociale.

1[Nati con la Cultura]i primi mille giorni di vita, partendo dal concepimento,  sono il periodo più fecondo per la produzione di sinapsi. La serenità il gravidanza, la lettura ad alta voce, le esperienze relazionali del nucleo sono valore aggiunto per lo sviluppo cognitivo. Oltre 40 musei del Piemonte, coinvolti dalla Fondazione attraverso la rete partner di Abbonamentomusei.it, hanno fatto un percorso per diventare Family e Kids Friendly. Con il Passaporto culturale consegnato dai medici all’atto delle dimissioni ospedaliere o scaricabile dal sito, le Famiglie hanno libero accesso ai musei partner per esperienze di bellezza. Il progetto sta camminando in Italia (vedi qui). La Cultura è raccomandata dai medici per una buona crescita.

1[Vitamine Musicali], dal 2016 ha preso avvio il più ampio e longevo programma di musica dal vivo in ospedale. Per rispondere a un desiderio per personale. Oltre 13 le istituzioni partner, più di 250 musicisti coinvolti in oltre 400 appuntamenti musicali già realizzati che abbracciano l’ingresso, le sale di attesa ambulatoriali e del pronto soccorso dando valore al tempo dell’attesa, accompagnano le chemioterapie e danno il benvenuto al reparto maternità alle nuove vite. Il Maestro Ezio Bosso è la nostra colonnna sonora fin dagli esordi.

 

[Co-health], gestire l’imprevisto e lo stress, lavorare in team sono abilità sulle quali si è focalizzato il percorso interfacoltà di Teatro sociale e di comunità elaborato con SCT-Social Community Theatre che ha coinvolto studenti delle facoltà di medicina, infermieristica e ostetricia dell’Università di Torino e Cuneo.

[Preserviamo la fertilità]un programma di Medicina narrativa con il coinvolgimento di curanti e curati sui percorsi di preservazione della fertilità per pazienti oncologiche, restituito in un volume.

[Giardini perenni]
,
opere site e contest specific, realizzate con processi partecipati. “Save our flowers” del Maestro Massimo Barzagli realizzata coinvolgendo il personale accoglie nello storico ingresso e percorre tutti i corridoi nel nuovo reparto maternità. Il “Terzo Paradiso” del Maestro Michelangelo Pistoletto è segno di rinascita delle sale di attesa del reparto di Day Surgery e ambulatori, “Ninna nanna per una mamma” è il lavoro video  di Irene Pittatore

le [Parole dell’amore] con versi poetici animano le sale di attesa, le camere di degenza del nuovo reparto maternità e si rinnovano sulla lavagna dell’aula Magna grazie all’artista Chen Li, Cornelia Badelita esplode in fioritura nella sala di ascolto. Sono alcune delle opere donate dagli artisti, entrate a far parte della collezione “Art 4 Health”

[Libri Liberi], un nucleo di 1000 libri donati dall’attrice Elena Ruzza, arricchiti dalla comunità,  sono a disposizione in book pit stop. Il progetto è frutto dell’ingresso della Fondazione nel 2019 nel “Patto per la lettura” della Città di Torino. Siamo al lavoro per la lettura digitale di libri e giornali.

Il percorso e i progetti sono seguiti nella valutazione qualitativa attraverso focus group e questionari di wellbeing dal prof. Pier Luigi Sacco, economista della Cultura dell’Università IULM di Milano, con la ricercatrice Sendy Ghirardi phd.

Per approfondire: Cultura, Benessere e Salute. Verso un welfare culturale

I progetti realizzati

art

dal 2012 a oggi
ART & HEALTH COLLECTION
Dal 2012 la Fondazione ha avviato, grazie a donazioni di artisti e collezionisti, la costituzione di un corpus di opere allestite in ospedale in base a un progetto curatoriale curato da Catterina Seia, Vice Presidente della Fondazione, direttore della piattaforma “Art, Health and social change”.
Leggi l'articolo 


fiori

febbraio 2020
FAMILY ROOM AD ARTE. FIORISCONO LE MAGNOLIE
Una collaborazione con il Dipartimento di neonatologia. Un’area dell’ospedale S. Anna, collocata di fronte al nido, è stata trasformata grazie al finanziamento delle Opere Pubbliche, in due camere accoglienti, con bagno, per consentire alle famiglie con bambin* in dimissione dalla terapia intensiva, di prendere maggiore confidenza e conquistare, accompagnati, l’autonomia in vista dell’arrivo a casa. 
Leggi l'articolo 


 caffègiugno 2019
UN CAFFÈ AD ARTE
Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli porta al bar del S. Anna un omaggio a Lichtenstein. Al nuovo bar interno all’ospedale S. Anna si è conclusa una tappa, la 32ma, del “Cantiere dell’Arte”, il progetto progressivo di ri-semantizzazione dei luoghi di accoglienza, transito, attesa e degenza, avviato nel 2011 dalla Fondazione Medicina a Misura di Donna grazie al Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli, il primo museo di arte contemporanea del nostro Paese.
Leggi l'articolo


caffèmaggio 2019
LEGGERE FA BENE ALLA SALUTE
La Fondazione ha avviato all’Ospedale S. Anna un articolato progetto in rete per promuovere la lettura e dare valore al tempo dell’attesa.
2000 libri in dono alla Fondazione. Da questo atto di generosità l’ente lancia un progetto di rete per la promozione della Lettura in Ospedale che parte dal presidio Ospedaliero S. Anna ed entra a far parte del Patto per la Lettura della Città di Torino.
Leggi l'articolo


ascensori

dicembre 2018
SBOCCIA LA PRIMAVERA NEGLI ASCENSORI
Don’t stop. Grazie alla generosità di nonna Maria e della giovane artista Sophie Mühlmann, gli ascensori  6 e 7 dell’ingresso del S. Anna in via Ventimiglia 3 sono fioriti con un progetto artistico che ha visto la compartecipazione dell’Ufficio tecnico dell’Ospedale. Una Primavera. È scomparso il freddo acciaio. Un intervento pilota nato dalla richiesta degli operatori ospedalieri, di ricerca di materiali con la ditta Imprinting  che ha trasformato questi ascensori in giardini interni, volti all’accoglienza, al calore e alla cura.
Leggi l'articolo


 dottanovembre 2017
L’ARTE CHE CURA. I VISSUTI PAVIMENTI DEL S.ANNA DIVENTANO OPERA D’ARTE
Walking on the sky, Passeggiare sul Cielo è il progetto per il pavimento dell’ingresso storico dell’Ospedale S. Anna realizzato generosamente dall’Artista Ferruccio Dotta (noto per la sua collaborazione con David Tremlett), con Michele Isnardi. L’Artista è intervenuto sul pavimento con resine multicolori che richiamano “acqua e cielo”, reinterpretando i segni del tempo con riferimento alla cultura giapponese Kintusugi che dà nuova vita alle ceramiche cadute, creando meraviglie, preziosità, dai frammenti.
Leggi l'articolo 


 vitamineottobre 2017
ANCHE IL JAZZ PORTA "VITAMINE" ALL’OSPEDALE S. ANNA
La Comunità Jazz di Torino si offre al progetto “Vitamine musicali”, ideato e varato al S. Anna dalla nostra Fondazione in collaborazione con AVO-Ass. Volontari Ospedalieri. Si arricchisce così di Jazz la densa programmazione autunnale della musica dal vivo in ospedale, in alleanza della cura al day hospital oncologico, nei reparti maternità e nei luoghi di attesa o transito.
Leggi l'articolo


 segnomaggio 2017
LASCIARE IL SEGNO
Nuova tappa del “Cantiere dell’Arte” con il personale sordo di UniCredit per l’annuale seminario “Se mi guardi ti sento”, con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli. Il Gruppo ha partecipato all’azione, risemantizzando l’area ambulatori dell’Ospedale S.Anna. Si conclude con questo intervento il “blocco” di Via Ventimiglia, 3. L’appuntamento fa parte del programma del Festival dell’Architettura in Città.
Leggi l'articolo


 MAMDfebbraio 2017
VITAMINE MUSICALI ALL'OSPEDALE
Un fitto calendario di appuntamenti musicali dal vivo parte dal Day Hospital Oncologico del Sant'Anna. La Fondazione amplia la propria piattaforma di ricerca e azione “Cultura & Salute”. A partire dal Day Hospital oncologico dell’Ospedale S. Anna con le “Vitamine musicali”: musica dal vivo nei reparti a partire dal day hospital oncologico, per migliorare il tono emozionale delle pazienti, dei loro cari, e del personale.
Leggi l'articolo 


  pianofortegennaio 2017
UN PIANOFORTE NELL'INGRESSO DELL'OSPEDALE
Un pianoforte a disposizione di chiunque desideri suonare, nell’ingresso dell’ospedale S.Anna in via Ventimiglia 1 L’operazione è stata condotta dalla Fondazione in collaborazione con AVO, l’associazione dei volontari ospedalieri che lo hanno concesso in comodato al nostro ente, che se ne prenderà cura (un grazie speciale anche a Platino che ha donato lo sgabello). 
Leggi l'articolo


 MAMDdicembre 2016
I RAGAZZI SI PRENDONO CURA DELLE DONNE
L'ITIS Avogadro adotta il Sant'Anna e trasforma il pronto soccorso nel giorno del Rebirth-Day. La XII tappa del Cantiere dell'Arte è stata un wall painting collettivo partecipato dove ha preso corpo un giardino visivo con grandi fiori a grandezza umana, ispirati dalla ricerca dei grandi artisti del nostro tempo. L'azione pittorica è stata realizzata dagli studenti (24 ragazzi e 2 ragazze) dell'Itis Avogadro per il progetto nazionale 'Adotta un monumento'.
Leggi l'articolo 


MAMDgiugno 2016
AL SANT'ANNA LA CULTURA STUDIA E LAVORA
Trasformato il Reparto di Ginecologie riunite. Nuova tappa con novità del Cantiere dell’Arte. Il Master di progettazione Culturale della Fondazione Fitzcarraldo è approdato nella storica aula universitaria di Via Ventimiglia 3, per una lezione sul campo del valore dell’alleanza tra Cultura e Scienza per la Salute, nei processi di cura e prevenzione. Un’esperienza formativa che ha unito la componente teorica a quella pratica: con 25 studenti degli istituti superiori in stage di alternanza scuola-lavoro, i masteristi sono stati coinvolti con il personale in un’azione pittorica partecipata che ha completato la trasformazione del grande reparto di Ginecologie riunite, con colori individuati sulla base della cromoterapia e i linguaggi delle arti.
Leggi l'articolo 


  MONETAmarzo 2016
NATI CON LA CULTURA A PAVIA
Il Passaporto Culturale va a Pavia. Dall'11 marzo 2016, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Pavia, dei Musei Civici, del Sistema Museale d'Ateneo e con il contributo del Rotary Club Pavia Minerva, l'associazione On-Off ha avviato il progetto consegnando il Passaporto Cultura ad ogni nuovo nato del Policlinico: la Cultura in questo modo entra a far parte delle raccomandazioni per una buona crescita anche a Pavia.
Leggi l'articolo


 MAMDdicembre 2015
RINASCE IL REPARTO DI DAY SURGERY
Una nuova tappa del Cantiere dell’Arte ha cambiato il volto al Reparto secondo i desideri di chi lo vive ogni giorno. Grazie al Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli, alla squadra di softball femminile torinese Jacks, all’artista Alessandro Bulgini - che ha portato al S. Anna la sua performance “Opera Viva”, accendendo luce con le persone - e il magico signor Aldo, tecnico dell’ospedale, è rinato il reparto di Day Surgery del S. Anna.
Leggi l'articolo 


  pennaluglio 2015
RINASCE LA PALESTRA DEL S. ANNA
Tappa estiva del Cantiere dell’Arte nella palestra dell’Ospedale S.Anna. Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli ha delineato con il personale una nuova immagine per l’area sulla base della ricerca dell’artista Carla Accardi.
Leggi l'articolo


MAMDgiugno 2015
L'ALBERO DELLA VITA
Conclusa la prima fase di riqualificazione del reparto maternità della clinica universitaria del S.Anna di Torino con una tappa del "Cantiere dell'Arte". L'operazione, su libera ispirazione dalla poetica dell'albero della vita di Klimt, è stata realizzata con un progetto condiviso con il personale del reparto, sulla base delle gamme cromatiche della terapia del colore, con un'azione pittorica collettiva che ha coinvolto tutti coloro che animano il luogo: dipendenti, pazienti e i loro familiari.
Leggi l'articolo


MAMDgennaio 2015
CO-HEALTH CON IL TEATRO
Il teatro sociale per preparare al lavoro in team, alla gestione degli imprevisti e dello stress. Con il teatro, unite nella formazione, per la prima volta, le facoltà di Medicina, Ostetricia, Infermieristica nel programma Co-health, interfacoltà, con 60 studenti di Torino e Cuneo che si sono formati con la metodologia del Teatro Sociale di Comunità al lavoro in team interfunzionali, alla consapevolezza di sé per vivere ed agire con efficacia nella complessità.
Leggi l'articolo


 MAMDmaggio 2014
NATI CON LA CULTURA
La Cultura come raccomandazione per una buona crescita. La Cultura fa bene alla salute.
La Fondazione ha presentato con Palazzo Madama, il museo della città, il Passaporto Culturale come raccomandazione per una buona crescita, fin dai primi passi: alla nascita, all’atto delle dimissioni dall’ospedale i medici lo consegnano alla Famiglia, con il Kit della Salute.
Un benvenuto Culturale che consente libero accesso al museo per il primo anno di vita del bambino. Il progetto parte dall’ospedale S. Anna- oltre 7000 nascite l’anno da genitori provenienti da 85 paesi- per diventare modello nel mondo. Tra i primi aderenti il Castello di Rivoli-Museo d’arte contemporanea. www.naticonlacultura.it
Leggi l'articolo


MAMDgiugno 2013
OTTAVO GIARDINO PERENNE AL SANT'ANNA
Con l'ottavo giardino perenne realizzato in un anno, si è concluso al Sant’Anna “Take Care. Prendersi cura di sé, per prendersi cura degli altri”, ciclo di incontri tra arte e medicina per sviluppare la leadership femminile, basati su ben-essere e work-life balance, costruito dalla Fondazione con le sue competenze interne per il Comitato UWIN -donne manager del Gruppo UniCredit, dell'area Nord-Ovest.
Leggi l'articolo


 MAMDmaggio 2012
CANTIERE DELL'ARTE
Con il “Cantiere dell’Arte” in ospedale fiorisce un giardino perenne. Il 17 maggio 2012, nell'ambito del processo di umanizzazione dei luoghi di cura, che fin dagli esordi muove la sua attività, la Fondazione ha avviato progetti di partenariato con le maggiori istituzioni culturali del territorio. Con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea ha generato un inedito progetto partecipato di pittura collettiva, work in progress, un vero e proprio “Cantiere dell’Arte”.
Leggi l'articolo


MAMDmarzo 2012
OPERE D'ARTE
Per «Umanizzare la CURA. Un binomio di Sicurezza e Bellezza», sono state sostituite le porte antincendio per il rinnovato ingresso storico dell'ospedale S. Anna: belle e sicure. Anche le opere del patrimonio storico dell'Università, situate al S. Anna: i quattro ritratti e un busto dei grandi della medicina torinese sono stati ricollocati in ospedale, nell'aula magna dell'Università e negli spazi attigui.
Leggi l'articolo


 MAMD novembre 2010
CHIAMATA ALLE ARTI
Chiamata alle Arti per una inedita piattaforma di ricerca-azione. La Fondazione ha promosso all’ospedale S. Anna una inedita piattaforma con oltre 20 istituzioni cognitive e culturali del territorio che condividono ricerca e progettualità sulla relazione virtuosa tra “Cultura e Salute”, guardando alle più recenti frontiere della ricerca scientifica dalle neuroscienze all’epigenetica.
Leggi l'articolo


 

 

Fondazione Medicina a Misura di Donna ONLUSSede Operativa: Struttura Complessa a Direzione Universitaria - Ginecologia e Ostetricia I Ospedale S.Anna - Via Ventimiglia 3, 10126 Torino - A.O.U. Città della Salute e della Scienza - Sede Legale: Via Pietro Micca 9, 10121 Torino - C.F. 97721930010 - info@medicinamisuradidonna.it
Contribuisci anche tu. Bonifico bancario intestato a: FONDAZIONE MEDICINA A MISURA DI DONNA ONLUS - Coordinate bancarie IBAN IT64 G030 6909 6061 0000 0062 768 - Intesa Sanpaolo - Privacy policy- Credits: Mediafactory Web Agency Torino

fb icon 325x325
fb icon 325x325

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli privacy policy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli, leggi la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.