La Fondazione

Sogniamo ospedali efficienti, tecnologicamente all’avanguardia, ma allo stesso tempo accoglienti, cordiali, empatici. Immaginiamo strutture sanitarie in grado non solo di curare, ma anche di “prendersi cura” delle pazienti e dei loro familiari.

Da questa visione nasce nel 2009 la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus: un impegno concreto e quotidiano per uno sviluppo sociale capace di riconoscere la salute della donna come bene comune per la famiglia e la collettività nel suo insieme.

Abbiamo scelto di muovere i nostri primi passi dall’Ospedale Sant’Anna di Torino già eccellenza nel sistema sanitario nazionale per la cura alla donna, per trasformarlo, a fianco delle istituzioni e del personale, in un modello anche nella capacità di accogliere e "far sentire bene" le pazienti e le loro famiglie.
Per questo la nostra sede operativa è presso la Struttura Complessa universitaria di Ginecologia e Ostetricia 1 dell’Ospedale Sant’Anna, dalla quale è partita una progettualità esportabile in altri contesti.
Lo abbiamo sognato "il senso del possibile"coinvolgendoistituzioni, imprese, professionisti, enti filantropici, club di servizio e soprattutto cittadini. Ed è diventato realtà al S. Anna.

Missione

“Mettere al servizio della salute delle donne le più recenti scoperte scientifiche e l’evoluzione tecnologia, con un approccio bio-psico-sociale che vada oltre la patologia, con cure sempre più specializzate che partano dalla prevenzione e dalla consapevolezza che la salute inizia dagli stili di vita” , questo è il nostro lavoro quotidiano, afferma la Prof. Chiara Benedetto, Presidente Fondazione Medicina a Misura di Donna.

Ripensare la Sanità a partire dallo sguardo e dai bisogni delle donne. Umanizzare gli spazi ospedalieri.
Ridurre l’impatto negativo delle pazienti e delle loro famiglie con le strutture sanitarie.
Garantire la costante sicurezza delle donne bisognose di cura. Supportare la ricerca scientifica e tecnologica. Promuovere l’eccellenza e la crescita professionale degli operatori sanitari e dei volontari.
Accrescere l’informazione e la consapevolezza della società sulla Salute.

Questi sono gli obiettivi: la strada che insieme vogliamo percorrere per fare dei nostri ospedali dei luoghi di cura che rispondano ai desideri e alle aspettative delle donne.

La missione dell’Ente si traduce operando a fianco delle Istituzioni, Università e Azienda Ospedaliera, Imprese, Cittadini. 

Organi sociali

La Fondazione nasce, su invito del personale medico del S. Anna, da un gruppo di persone della società civile che hanno condiviso una visione e un impegno per rispondere alle esigenze del vissuto quotidiano di chi ogni giorno lavora in ospedale e di chi lo frequenta.

Fondatori
Anita Arnaudo, Chiara Benedetto, Claudia Cionini Ciardi, Angela Colonna, Maria Luisa Fassero, Alessandra Maria Fissore, Emanuela Lazzerini, Vanda Maria Maifredi, Raffaella Micheletti, Laura Olivero, Catterina Seia, Margherita Spaini, Paola Vaccarino, Emma Costamagna (†).

Consiglio di Amministrazione 2019-2021
Chiara Benedetto - presidente
Laura Olivero (vicepresidente), Catterina Seia (vicepresidente),Emanuela Lazzerini (segretaria), Maria Luisa Fassero (tesoriere), Anita Arnaudo (consigliere), Claudia Cionini Ciardi (consigliere), Angela Colonna (consigliere), Vanda Maria Maifredi (consigliere), Paola Vaccarino (consigliere), Alessandra Maria Fissore (consigliere).

Collegio dei revisori dei conti
Nicola Treves (presidente), Roberto Coda (revisore), Luca Tarditi (revisore), Patrizia Goffi (supplente), Rosa Santaniello (supplente).

Soci Onorari
Selina Azzoaglio, Pinuccia Bello, Federica Borello, Ezio Bosso ( †2020), Massimo Conte, Niccolò Gregnanini, Luca e Franca Minoli, Maria Vittoria Vaccarino, Gabriella Gabella Baima Bollone, Carlo Bongiovanni, Laura Bongiovanni, Stefano Pujatti, Anna Pironti, Giorgio Burdese, Giovanna Mastrotisi, Michelangelo Pistoletto e Maria Pioppi, Franco Fontana, Nicola De Maria, Massimo Barzagli, Peppe Perone, Antonella Testa, Delfina Testa, Marta Chiara Vitale Brovarone, Marco Weigmann ( †2020).

Soci Sostenitori
Federica Campolo, Cristina Casoli, Raimondo Cesa, FoundationValeria Fogliacco, MARIM Srl, Caterina Rocca Orsini, Loredana Salton, Anna Maria Tavella, VALVOSIDER Srl.

Lo Statuto

La Fondazione è stata costituita da privati il 10 novembre 2009 e riconosciuta il 3 febbraio 2010, opera nell'ambito della Regione Piemonte ed è iscritta all'Anagrafe delle Onlus dell'Agenzia delle Entrate del 19 novembre 2009.

Il 10 ottobre 2016 lo statuto è stato modificato dall'Assemblea per favorire l'ampliamento della partecipazione con l'inserimento di una nuova categoria: gli aderenti

Leggi lo Statuto della Fondazione

Il Bilancio

Il nostro bilancio è trasparente.

La Fondazione ha adottato un modello 100%, ovvero non ha alcun costo di struttura, come si legge dal bilancio, racconto trasparente sull’investimento sociale di ogni prezioso contributo.

Bilancio 2019 (Allegato 1, Allegato 2, Allegato 3, Allegato 4)
Bilancio 2018
 (Allegato 1, Allegato 2, Allegato 3, Allegato 4, Allegato 5)
Bilancio 2017
Bilancio 2016
Bilancio 2015
Bilancio 2014
Bilancio 2013
Bilancio 2012
Bilancio 2011
Bilancio 2010

 

In adempimento all'articolo 1 cc.125-129 della legge 124, 4 agosto 2017, DLGVO 117/2017
indichiamo i vantaggi economici da Enti pubblici ricevuti nel corso del 2020 e relativi all'anno finanziario 2018:
La Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus (C.F. 97721930010)
ha ricevuto - in data 3 agosto 2020, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali -
la somma di euro 24.917,66 relativa al 5x1000.
L'importo è stato interamente destinato al Fondo realizzazione attività istituzionali e spese correnti di gestione

 

Grazie a

La realizzazione della progettualità della Fondazione, nel quadro di accordi di programma con Università di Torino e Azienda Sanitaria Città della Salute e della Scienza, è resa possibile grazie al coinvolgimento del personale dell'Ospedale e dalla partecipazione del territorio, una vera e propria comunità di intenti. Enti filantropici, Imprese e loro Associazioni, Club di Servizio, professionisti e migliaia di privati contribuiscono con donazioni dirette alla nostra Onlus, con il cinque per mille, con apporti di competenze e prestazioni professionali, contributi tecnici, progettuali, forniture di materiali, azioni di co-marketing e condividendo i nostri eventi, divulgando il messaggio.

 • Reale Foundation-Torino  • Compagnia di S. Paolo-Torino  • Comunità Cinese di Prato: Sig.ra Qiuqiu Yang, Sig.ra Zhang Yaya  • Comunità Cinese di Torino: Sig.ra Gu Aillan- Associazione Zhingsong-Torino  • Tataborello: Sig.ra Federica Borello  • Unione Industriale di Torino  • Farmacia Torta snc di Torta Emilio -Grugliasco (To)   •  Georgia Nuzzo-Marigrè  • Fondazione Rava  • TIM  • Distretto Rotary 2031  • Soroptimist Club Torino  • Helpyness  

• Con l’Università di Torino e Città della Salute – istituzioni con le quali abbiamo stipulato una convenzione. Il logo e' stato concepito da In testa.

•I progetti di restauro architettonico strutturale dello storico ingresso di Via Ventimglia, e dell’Ospedale S. Anna sono stati donati dall'Arch. Stefano Pujatti dello studio Elastico S.p.A.. Lo studio per il futuro intervento esterno è dell'Ing. Arch. C. Bongiovanni e Arch. L. Bongiovanni. Il progetto per le aree verdi esterne e' di Orizzonti Verdi.

•Alla Consulta femminile regionale dobbiamo gli interventi artistici del rinnovato ingresso storico dell'Ospedale S. Anna, in Via Ventimiglia 3 (2013) e di Via Ventimiglia 1 (2016)

•Le porte anticendio dell'ingresso di via Ventimiglia sono state donate dall'avv. Maria Vittoria Vaccarino, su volontà della madre Mariella.

•I restauri delle opere d’arte di proprietà dell’ospedale sono stati donati da Novaria Restauri S.r.l.

•Il servizio “Beauty office” è offerto dalle sorelle Caffarelli

•Gli artisti Massimo Barzagli, Michelangelo Pistoletto, David Tremlett, Ferruccio Dotta, Peppe Perone, Chen Li, Irene Pittatore hanno donato le loro opere

•Il programma “Vitamine musicali” è reso possibile da 13 istituzioni culturali e i 225 artisti; la comunità dei jazzisti torinesi, capitanata da Raimondo Cesa, è scesa in campo massicciamente.

•La trasformazione visiva generata dal percorso partecipato del “Cantiere dell’Arte” si deve al Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli.

•La lettura in ospedale si deve alle donazioni di 2000 libri da parte di Elena Ruzza e Gianni Montalenti, sviluppato nell’ambito dell’accordo quadro “Patto per la Lettura cittadino” con le biblioteche civiche.

•Il progetto “Nati con la Cultura”, il Passaporto culturale è sviluppato con Abbonamento Musei.

 Hanno contribuito ai progetti con apporti tecnici o con donazioni: • Consulta Regionale Femminile del Piemonte • Compagnia di S. Paolo • Fondazione CRT • Babygella Deutsche Bank UniCredit Fondazione Magnetto Daturi e Motta Valvosider Tecnelit Spa Cristalking Bcc Casalgrasso e Sant'Albano Marim Teva IPL  Mialuis  Fondazione Selina Azzoaglio  Unione Industriali di Torino  TIM  Fondazione Francesca Rava • Elena Ruzza • Rotary Club Carignano • Rotary Club Moncalieri  • Rotary Club Torino Stupinigi • Rotary Club Torino Sud e Sud Ovest.

 Hanno creato progetti speciali di Fundraising gestiti direttamente: • Queriot (la moneta Civita "Beauty comes from within) “Musica per la vita”- Ezio Bosso  il Distretto Rotary 2031 ("La firma della Solidarietà" • "Le cene della solidarietà") L'Inner Wheel Torino ("Moda per il Bene") Arche' ("Apero swing") Orlane (il mese della "Bellezza a misura di Donna") Inner 45 parallelo (Inner day, "la cultura fa bene alla salute")  Tataborello (bracciale "IOSONOTRICOLORE") Me’-Marigre’  Vintage Days-Marco Polo • Cafasso S.n.c ha donato alla Fondazione quanto destinato ai tradizionali regali natalizi

Partecipano alla progettualità le Istituzioni scolastiche: • Liceo Aldo Passoni-Torino  Liceo Francesco Casorati-Romagnano Sesia  Istituti Avogadro e Rosmini di Torino.

Sono partner tecnici: • Altip Maf servizi Ristomatic Peyrano Maggiora La Bouqueterie Marino Fiori Jacobacci & partner Cristalking Spa De Wan Perlier Kelemata  • Beppe Roggero-Fabbro -IPL • Ristoma  DoRS- Centro di documentazione per la promozione della salute.

Per la lotteria “Curare la Cura”: • Il Circolo. • Società editrice Umberto Allemandi ColorLife De Carlo A. S.n.c. De Wan S.r.l. Finsoft S.r.l. Goielleria Vinesia La Bouqueterie fiori Lingotto Hotels S.r.l. Marim S.r.l. Ottica De Carlo Paola & C. S.a.s. Ottica Tatoni Perlier S.r.l. Rosanna Mandis Estetica S.n.c. Taxivisionuno S.r.l. Quadrifoglio S.n.c. i Rotary Club del distretto 2031 ( Cavour; Stupinigi; Orta San Giulio; Vercelli; Polaris; Cuorgnè; Rivoli; Viverone lago; Lamarmora; Torino Dora; Sud Ovest; 45°Parallelo; Torino Nord; Crocetta; Torino Sud; Susa Valsusa). I club Inner Wheel: Torino; Torino Castello; Torino45°Parallelo; Cuorgnè Canavese; Torino Nord Ovest; Ivrea  il club Rotaract Torino Sud. Donna In Parrucchieri • Taxi Vision Srl Studio Nuzzo Olivero Barberis • Cadorna 7 • Vinesia Gioielleria • Fisio G.M. • Tatoni Banor Sim S.p.A. • Studio Fenocchio • Studio Gariglio • Studio Fontanazza • Colorlife • Dogliani e Zanini S.n.c. • Bellucci S.p.A. • C.W.S S.p.A.  BIM Banca Immobiliare di Investimenti e Gestioni  ing. Bruno Scovazzi • Gianni Montalenti  Carlo Viberti • Maria Luisa Benzi Angela D'Elicio  Cristina Chiappero  Franco Ghiglione.

 

Fondazione Medicina a Misura di Donna ONLUSSede Operativa: Struttura Complessa a Direzione Universitaria - Ginecologia e Ostetricia I Ospedale S.Anna - Via Ventimiglia 3, 10126 Torino - A.O.U. Città della Salute e della Scienza - Sede Legale: Via Pietro Micca 9, 10121 Torino - C.F. 97721930010 - info@medicinamisuradidonna.it
Contribuisci anche tu. Bonifico bancario intestato a: FONDAZIONE MEDICINA A MISURA DI DONNA ONLUS - Coordinate bancarie IBAN IT64 G030 6909 6061 0000 0062 768 - Intesa Sanpaolo - Privacy policy- Credits: Mediafactory Web Agency Torino

fb icon 325x325
fb icon 325x325

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli privacy policy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli, leggi la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.